Company Logo

SBRG logo

SBRG office

Sponsor

Congressi

Avviso ai lettori

Analisi archeoacustica a Gozo (Malta)

Paolo Debertolis*, Nina Earl**

 

*Dipartimento di Scienze Mediche - Università di Trieste

**SB Research Group, Londra, Regno Unito

 

Riassunto - Come parte della ricerca condotta su alcuni dei templi neolitici di Malta, abbiamo effettuato alcuni test di archeoacustica anche sull'isola di Gozo con ottimi risultati, soprattutto sul cerchio megalitico di Xaghra. L’energia ritrovata è rappresentata da uno stress vibratorio meccanico che sembra avere un ampio picco compreso tra i 25Hz e i 34Hz. È estremamente potente e più o meno paragonabile a quanto ritrovato nei templi di Tarxien a Malta, ma con una gamma più ampia di frequenze ed anche più oscillante. La sua origine è da ricercarsi nei movimenti di attrito tra la placca tettonica Eurasiatica e quella Africana la cui faglia passa proprio attraverso l'arcipelago di Malta. L'ampio picco sonoro  presente nel cerchio megalitico di Xaghra sembra sconfinare anche nel campo degli infrasuoni, ma spazia pure nella banda udibile comodamente fino ai 40Hz. A questa frequenza questa vibrazione è chiaramente percepibile da un orecchio attento e per coloro che dispongono di maggiore sensibilità anche tramite i sensori vibratori (meccano-recettori) presenti nel corpo umano.

 

Questo breve lavoro scientifico è stato presentato alla Conferenza "Archaeoacoustics. The Archaeology of Sound (Archeoacustica. L’archeologia del suono)”, Malta, 19-22 febbraio 2014, ed è stato pubblicato sugli atti del congresso, disponbili anche in Internet (ISBN-13: 978-1497591264, ISBN-10: 1497591260), pag. 140.

Sito della Conferenza di Malta.

Testo originale del lavoro scientifico in lingua inglese.

 

 

 

 


 

Login Form

Partners




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.

Copyright © 2017 SB Research Group. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.